LA FATTORIA 2018-07-17T12:20:42+00:00

GLI ANIMALI

Pecore, capre, maiali, conigli, galli e galline sono solo alcuni degli animali presenti
nella nostra fattoria. Attraverso un percorso interno guidato è possibile risentirne
gli odori, i versi ed osservarne i comportamenti per riscoprire un’antica confidenza con la campagna.

Un’occasione per istruirsi in un’ambiente naturale.

LA MUNGITURA

Nella vera tradizione contadina, il fattore munge due volte al giorno le proprie mucche, perché è solo così che riesce ad ottenere del buon latte. In Agricola manteniamo fede a questa tradizione con due momenti:

alle 6.30 del mattino

alle 17:00 del pomeriggio.

Nella sala mungitura, dove grandi e piccini possono assistere attraverso ampie vetrate a questo momento così importante, alla base del buon latte e dei formaggi di qualità prodotti internamente.

LA DIDATTICA

Il cantico del gallo, il raglio dell’Asino ed il Muggito della Mucca, sono suoni sconosciuti ai bambini cittadini. Una gita in Fattoria è un’occasione importante per scoprire una realtà dimenticata. Per questo durante l’anno, le scolaresche possono visitare la fattoria, con l’aiuto di una guida esperta che li accompagna istruendoli, tra i viali che delimitano i recinti e che conducono alla sala della mungitura.

Ma non finisce qui perché il nostro percorso dà la possibilità di osservare gran parte delle fasi di lavorazione del latte presso i nostri laboratori, dai quali si producono le mozzarelle, le burrate, i caprini, le caciotte ed altre bontà casearie.

LA CAPRA: 

  • La capra è un mammifero ruminante che si ciba di vegetali come: erbe e arbusti, foglie, corteccia d’alberi e radici.
  • Il suo apparato digerente è composto da uno stomaco diviso in quattro parti che gli servono per digerire il cibo.
  • Possiede una corporatura massiccia, le orecchie sono diritte, e le corna sono sviluppate maggiormente negli esemplari maschi, chiamati anche becchi.
  • La gravidanza della capra dura cinque mesi e nascono solitamente uno o due capretti tra novembre ed aprile.
  • Le capre hanno buona memoria: riescono ad eseguire test di intelligenza e a ricordare le cose apprese a distanza di quattro anni.
  • Sono animali affettuosi con l’uomo proprio come i cani e i gatti.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Capra, capretta,
che bruchi tra l’erbetta,
vuoi una manciatina
di sale da cucina?
Il sale è salato,
il bimbo è nel prato,
la mamma è alla fonte,
il sole è sul monte,
sul monte è l’erbetta,
capra, capretta!

l agricola lainate

LA PECORA: 

  • Sono mammiferi ungulati, cioè con gli zoccoli spaccati in due parti, come quelli della mucca e del vitello.
  • Solitamente i maschi hanno le corna, proprio come le capre. Il maschio della pecora è chiamato ariete o montone.
  • Vivono abitualmente in gregge e sono sorvegliate dal pastore e dal suo cane.
  • La pecora si nutre di erba, foglie, ortaggi, tuberi, radici carnose, sarmenti di vite, granaglie, farinette e crusche.
  • Le pecore, come le mucche e le capre, sono ruminanti e hanno lo stomaco diviso in quattro parti. Il motivo di questa lunga digestione è che l’animale cerca di estrarre dal cibo la maggior quantità di nutrimento possibile.
  • Le pecore sono in grado di riconoscere le espressioni facciali dell’uomo: preferiscono un sorriso ad un volto imbronciato.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Le pecorelle son buone e belle,

la lana danno,

per fare il panno.

Col panno il sarto ci fa la veste,

l’ abito bello sol per le feste,

l’ abito buono per tutti i dì

viva la pecora che ci vestì.

l agricola lainate

LA MUCCA: 

  • L’esemplare femmina del bovino è solitamente chiamata “mucca”, mentre il maschio è chiamato “toro”.
  • Le mucche sono grossi erbivori ruminanti dal corpo tozzo e robusto, e possiedono le corna.
  • Lo stomaco della mucca ha quattro compartimenti, tutti necessari per compiere la digestione gastrica.
  • L’intestino della mucca ha una particolare flora batterica che permette la digestione della cellulosa contenuta nei vegetali di cui questi animali si nutrono.
  • Le mucche si riconoscono l’una con l’altra e sviluppano profondi legami familiari e di amicizia.
  • Le mucche sono animali intelligenti con un proprio linguaggio comunicativo che utilizzano all’interno del branco.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Gianni Rodari – La mia Mucca
La mia mucca è turchina
si chiama Carletto
le piace andare in tram
senza pagare il biglietto.

Confina a nord con le corna,
a sud con la coda.
Porta un vecchio cappotto
e scarpe fuori moda.

La sua superficie
non l’ho mai misurata,
dev’ essere un po’ meno
della Basilicata.

La mia mucca è buona
e quando crescerà
sarà la consolazione
di mamma e di papa.”

l agricola lainate

L’ASINO: 

  • L’asino è un mammifero forte e intelligente, dal carattere mite e per questo considerato un ottimo animale da compagnia.
  • Possiede grandi orecchie, zoccoli alti e una criniera spesso assente; la coda somiglia ad un lungo pennello.
  • Il suo verso si chiama raglio ed indica spesso un espressione di saluto e richiamo per i propri simili.
  • Si nutre principalmente di fieno di prato naturale, ma non disdegna fiori, gemme, frutti, foraggio e crusca.
  • È un animale longevo che in cattività può vivere anche quaranta anni.
  • La gestazione nell’asino dura un anno, il piccolo è alimentato solo di latte per circa sei mesi.
  • L’asino inoltre è un animale paziente e coraggioso.
  • Ha una memoria eccezionale: quel che ha conosciuto e sperimentato una volta non lo dimentica mai più.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

An ghin go:
l’asinello fa: “ih oh”,
dice a tutti gli animali:
“io conosco due vocali
tutto il resto non lo so”:
com’è bello l’an ghin go.

l agricola lainate

IL PULCINO: 

  • Il pulcino è il piccolo del gallo domestico.
  • l nome deriva dal termine latino “pullicenus”, che significa “piccolo animale”.
  • Solitamente i pulcini da allevamento nascono di un color giallo, mentre in natura i piccoli del gallo selvatico sono marroncini in modo da mimetizzarsi nella natura per non essere predati.
  • L’embrione che si sviluppa all’interno dell’uovo respira attraverso dei piccolissimi pori di cui sono ricoperti i gusci.
  • Imparano a identificare la madre subito dopo la schiusa dell’uovo, attraverso un processo noto come imprinting.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Il pulcino marziano – Gianni Rodari
Ho visto, a Pasqua, sbarcare
dall’uovo di cioccolato
un pulcino marziano.
Di certo il comandante
di quell’uovo volante
di zucchero e cacao
con la zampa ha fatto ciao.
E il gatto, per la sorpresa,
non ha detto neanche: “Miao”.

l agricola lainate

IL GALLO E LA GALLINA: 

  • Il gallo e la gallina sono due simpatici protagonisti della fattoria.
  • Questi uccelli domestici che raspano e beccano, appartengono al genere Gallus, che deriva da alcune specie selvatiche.
  • Polloè il nome che è usato in genere per chiamare questo tipo di uccello.
  • La femmina del gallo è la gallina e produce le uova.
  • Studi scientifici dimostrano che la memoria è il loro punto forte: riconoscono i membri del branco e quando uno di esso viene a mancare, iniziano a cercarlo emettendo un verso particolare.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Nel pollaio di zia Letta

tre galline in bicicletta

 e poi un pollo e un tacchino

che si allenano un pochino

l agricola lainate

IL PAVONE: 

  • Il pavone è l’animale più colorato della fattoria; per questo motivo viene cresciuto come uccello ornamentale in parchi e giardini.
  • Il maschio e la femmina del pavone hanno un aspetto differente. Le femmine non fanno la ruota con la coda e sono meno colorate rispetto ai maschi.
  • La sua caratteristica più famosa è infatti la ruota: quando il maschio vuole conquistare una femmina, alza le piume della coda, formando un meraviglioso ventaglio colorato.
  • Il pavone si serve della ruota anche per spaventare altri animali: la coda a ventaglio lo fa sembrare più grosso e gli “occhi” disegnati sulle piume possono disorientare i suoi nemici.
  • Come tutti gli uccelli ama la libertà e non ha paura dei posti alti: di notte gli piace riposare nei punti più elevati per proteggersi dai pericoli e dormire indisturbato.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Il pavone Rinaldo 
aveva sempre molto caldo

d’estate il solleone
faceva sudare il nostro pavone

ma i pavoni, è cosa nota,
con la coda fan la ruota

e rinaldo, quel furbone,
ne faceva un ombrellone!

l agricola lainate

IL TACCHINO: 

  • Il tacchino è un grosso uccello proveniente dell’America settentrionale e centrale, dove vive ancora adesso allo stato selvatico.
  • Per conquistare la femmina il tacchino si solleva diritto, gonfia il collo e fa la ruota.
  • Il maschio del tacchino ha, come la femmina, testa e collo ricoperti da una pelle rossa e rugosa.
  • Il corpo del maschio è più grande di quello della femmina, ed è coperto da un appariscente manto di penne e piume colorate.
  • A causa della sua grande dimensione, il tacchino conduce gran parte della propria vita sul terreno e non è capace di volare.
  • I tacchini si cibano di piante, granaglie e vermetti; se liberi mangiano di tutto, sono infatti onnivori.
  • Solo i maschi emettono il classico verso del tacchino chiamato goglottio, le femmine, invece, chiocciano come le galline.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

An ghin gu:
il tacchino fa: “glu glu”,
fa glu glu e diventa rosso
fa la ruota a più non posso;
ma non fa niente di più:
com’è bello l’an ghin gu.

l agricola lainate

IL MAIALE: 

  • Il maiale è un animale simpatico che vive in particolar modo in fattorie o allevamenti.
  • Mammifero tranquillo e socievole, i suoi passatempi preferiti sono strofinarsi contro gli alberi e mangiare.
  • La testa è grande e con un grosso grugnoche è spesso umido e serve a frugare nel terreno alla ricerca di cibo.
  • Quando ha caldo il maiale si rotola nel fango per rinfrescarsi.
  • I suoi occhi sono piccoli e vedono male, ma il suo udito e il suo olfatto sono molto fini.
  • Lo spesso strato di grasso serve anche a proteggersi e ha peli grossi e piuttosto ispidi detti setole.
  • Il maiale mangia di tutto: patate, barbabietole, mais, farina, siero del latte. È ghiotto anche di carote e ghiande e beve almeno 10 litri d’acqua al giorno.
  • Il maiale è uno degli animali più intelligenti al mondo. Prova paura e gelosia,  è competitivo e possiede un grande senso della famiglia.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Dov’è Gastone il maialino?

sta giocando giù in giardino.

Dentro il fango si è rotolato

lo vedete come si è sporcato?

l agricola lainate

L’OCA: 

  • Le oche hanno zampe corte e piedi palmati che le rendono impacciate a terra ma efficienti nel nuoto.
  • L’oca è vigile e sospettosa. Se si sente minacciata, non si tira indietro: non può mordere, perché non ha denti, ma può beccare con forza.
  • Si nutre di foglie e germogli di piante, di chicchi di grano, di erbe, oppure si tuffa nei laghi, negli stagni o lungo la costa in cerca di piante acquatiche.
  • È un uccello migratorio. Quando migra, volano in gruppo formando una V
  • È munita di grandi ali ma essendo un animale molto pigro predilige camminare a piedi.
  • È una specie onnivora che adora semi, bacche, tuberi e granaglie.

Usa le piume del proprio ventre per preparare un morbido nido per i pulcini.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Al mattino presto, presto,
non appena il sole è desto,
van le ochette a fare il bagno
dentro l’acqua dello stagno.
Prima lavan le zampette 
la faccina e poi le alette;
fanno tutte: “qua, qua, qua!
oh! che gran felicità!”.

l agricola lainate

L’ANATRA:

  • L’anatra è un uccello acquatico appartenente alla famiglia degli Anatidi.
  • Nel maschio il capo e la regione più alta del collo sono di colore verde scuro, con vividi riflessi metallici.
  • Vive in gruppi numerosi nelle paludi, dove si nutre di piccoli animali e pesci.
  • E’ un uccello migratore, presente in Europa, Asia, Africa, America.

Le anatre hanno un’incredibile “forza remante“. Le zampe palmate, che funzionano proprio come le pinne che si mettono al mare, le aiutano a spingersi veloci sull’acqua come i remi di una barca.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

L’anatra dice:
“qua qua qua
presto tuffatevi nel fosso qua”.
Ma gli anatroccoli hanno paura
stan sulla riva, ch’e’ piu’ sicura.
Treman tutti – pio pio pio
è fredda l’acqua non vengo io.
E allora l’anatra – qua qua qua
la volpe capita eccola qua.
Tutti ci credon la vedon gia’
tutti si tuffano
pio pio qua qua.

l agricola lainate

IL CONIGLIO: 

  • Il coniglioè un mammifero roditore che appartiene alla famiglia dei Leporidi.
  • Si rifugia all’interno di tane che scava nel terreno con le unghie.
  • Generalmente durante il giorno resta nascosto nella sua tana, da cui esce la sera per trovare da mangiare.
  • Nelle grandiorecchie del coniglio passano tanti vasi sanguigni, per cui hanno un ruolo importante nella regolazione della temperatura corporea. Inoltre, sono delicate e molto sensibili quindi non devono assolutamente essere utilizzate per afferrarlo.
  • Come i cani, marcano il territorio con l’urina.
  • Il coniglio è erbivoro. In cattività la dieta ideale è costituita da fieno di buona qualità, da una piccola parte di verdure ed erba fresca e da mangime in pellet.
  • Quando i conigli sono rilassati fanno le fusa proprio come i gatti.

agricola lainate

FILASTROCCA: 

Vieni, adesso chiudi gli occhietti

che ti racconto dei coniglietti

 vedi, son tanti e di tanti colori

 da tutte le parti saltano fuori.

Quello vecchio è seduto a contarli,

una bimba s’incanta a guardarli.

Corron veloci, vanno di fretta

c’è qualcosa che li aspetta.

l agricola lainate

AREA GIOCHI

All’interno della nostra fattoria, abbiamo pensato anche ad un’area dedicata al divertimento. Dove i bimbi possono provare l’ebrezza dell’arrampicata ed i più piccoli un primo approccio sui cavallini a dondolo, tutto all’insegna della sicurezza. A questo proposito durante il fine settimana è previsto un servizio di sorveglianza per permettere a grandi e piccoli di godersi un momento di puro relax.

LE ULTIME DAI BLOG